Come richiedere il secondo Working Holiday VISA

Le persone vengono in Australia per motivi diversi. Non mi dilunghero’ riguardo alla situazione in cui mi trovavo io in Italia, ma saro’ breve dicendovi che avevo una situazione famigliare decisamente brutta, e in piu’ che facevo parte delle migliaia di laureati italiani che non trovano uno straccio di lavoro decente in Italia.

Cosi’ ho deciso di giocarmi tutto  e di andarmene una volta per tutte: ho continuato a fare la cameriera per un altro anno abbondante, ho messo via circa 5.000 euro e poi ho risparmiato ancora per comprare il biglietto. Mentre facevo tutto questo ho fatto domanda per un working holiday visa, che mi e’ arrivato via mail nel giro di pochi giorni. Dal momento in cui il WHV vi arriva avete un anno di tempo per utilizzarlo, e inizia da quando mettete piede in Australia.

Ora, se volete venire in Australia per un anno e basta, o solo  per qualche mese, problemi non ce ne sono. Chiedete questo working holiday Visa e i problemi sono risolti. I cosidetti “backpackers” , a mio avviso, sono quelli che hanno la vita piu’ semplice: lavorano qui e la’, viaggiano dove gli pare e piace e quando si stancano tornano a casa.

Se invece volete restare piu’ a lungo, le cose si complicano. Per questo vi diro’ i primi passi che ho fatto io, cosi’ magari riuscirete anche voi nel vostro intento:

la cosa piu’ intelligente da fare e’ ottenere un altro Working Holiday Visa: questo si ottiene lavorando per almeno 3 mesi  nel settore dell’ “harvest work”, ovvero nel campo dell’agricoltura o dei lavori rurali in generale (fattorie, campi agricoli, coltivazioni varie, ma anche nel campo della pesca, ecc…). Ragazzi, fatevi furbi… fate harvest work  SUBITO, appena arrivati in Australia. Questo e’ quello che ho fatto io ed e’stata una cosa molto intelligente e che tanti mi hanno invidiato successivamente. Se lo fate subito saprete che, terminati quei 3 mesi, avrete gia’ diritto ad un altro anno in Australia allo scadere del vostro Visa. La maggior parte delle persone che ho conosciuto e’ arrivata a Sydney, ha iniziato a fare il cameriere e ha lasciato da parte l’ harvest work, perche’ tanto per quello  “c’era tempo”…   Morale della favola:  la maggiorparte di queste persone e’ arrivata al punto di dover cercare una farm in fretta e furia, perche’ il working holiday gli scadeva in pochi mesi e non c’era piu’ tempo per aspettare. Infine hanno realizzato che ormai erano troppo in ritardo, NON sono riusciti a trovare una farm in tempo e se ne sono andati a casa (o hanno cambiato visto).

Il working holiday Visa vi permette di lavorare 40 ore alla settimana ed e’ un peccato “sprecare” la seconda occasione. Il Tourist Visa non vi permette di lavorare e lo Student Visa vi da il permesso di fare 20 ore di lavoro alla settimana. Guardate che con 20 ore di lavoro guadagnate POCO O NIENTE, e diventa difficile mantenersi, soprattutto a Sydney.

Come fare per rinnovare il working holiday Visa (informazioni valide alla data della pubblicazione di questo articolo - 19/03/13):

andate su www.immi.gov.au/allforms e scaricatevi il modulo 1263. Nelle prime due pagine trovate TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE SU COME FARE PER RINNOVARLO. Ho notato che la gente ogni tanto “si perde” e non e’ piu’ sicura di cosa deve fare semplicemente perche’ non LEGGE. Se leggete queste prime due pagine noterete anche che c’e’ scritto l’elenco dei POSTCODE validi per il rinnovo del WHV. I postcode sono praticamente i nostri C.A.P. in italiano. Fate attenzione ai postcode, perche’ se andate a lavorare in un posto non compreso nelle aree elencate dall’immigrazione NON VI RINNOVANO IL VISTO. Inoltre, quando cercate annunci di harvest work e riuscite a contattare il titolare dell’annuncio siate SICURI che abbiano la possibilita’ di firmarvi il modulo 1263 alla fine del lavoro per rinnovarvi il visto. Parlate, chiedete, domandate le stesse cose anche 3 volte se necessario, fragatevene, ma SIATE SICURI DI QUELLO CHE STATE FACENDO. Tenete anche a mente che ci sono alcuni titolari che fanno finta di voler firmare per rinnovarvi il visto, ma magari non hanno la minima intenzione di farlo. Siate sicuri magari di non essere gli unici a trovarvi li’ per il rinnovo del visto, ma che ci siano anche altre persone. Purtroppo la gente str**** e’ dappertutto e per queste cose tutto il mondo e’ paese…

Un’altra cosa da non sottovalutare sono le prove che dovrete fornire all’immigrazione di aver effettivamente fatto questo lavoro per  almeno 3 mesi. Oltre al form 374, infatti, quelli dell’immigrazione possono chiedervi prove quali bankstatement (mostra tutte le vostre mosse e il luogo dove queste mosse sono state effettuate, quindi vedono se eravate veramente a lavorare nei campi o a Sydeny a bere birrette… ),buste paga, contratti di lavoro ecc ecc. TENETE TUTTO E NON BUTTATE VIA NIENTE. Io a suo tempo ho dovuto quasi litigare col mio titolare perche’ non voleva farmi le buste paga. Alla fine era un po’ scocciato ma me le ha fatte. Io le ho volute a tutti i costi perche’sapevo mi sarebbero potute servire come prova  per l’immigrazione. Ad alcune persone capita che l’immigrazione non chieda ulteriori prove, ma solo il modulo 1263. Alla mia amica per esempio non hanno chiesto niente, ma a me si. Al che ho mandato bankstatement, buste paga, contratto e perfino delle foto fatte mentre eravamo al lavoro….(dai, male che vada si saran fatti 2 risate….).  In fine ho ricevuto il secondo Working Holiday Visa gia’ il giorno dopo aver mandato queste informazioni in piu’.

 

Nel prossimo post parlero’ del costo della vita e degli appartamenti in generale, in particolare a Sydney.

Alexandra

 

Ebook "Come ho affrontato il trasferimento all'estero"

admin@viviallestero.com Parlano di Noi - Viviallestero.com Chi Siamo - Viviallestero.com Trattamento Dati

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Acquista una SIM Card inglese dall'Italia

Le ultime offerte di lavoro per italiani all'estero

Interviste agli italiani all'estero Richiedi il tuo rimborso delle tasse

Trova gli hotel più economici

Guarda la mia intervista su Rai Italia

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su Rai Italia

Guarda la mia intervista su Rai2

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su Rai2

Guarda la mia intervista su SkyTg24

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su SkyTg24 Economia

Attività all'estero

Attività all'estero

Le migliori scuole di lingua all'estero Studia le lingue straniere online e gratis