Affitti e mezzi di trasporto a Sydney

Una delle cose che non ho mai capito riguardo alla maggiorparte degli italiani che vengono a Sydney e’ la mania di andare ad abitare in centro. Ok, sara’ anche piu’ figo, ma guardate che andare a vivere in centro non significa aprire la finestra ogni mattina e trovarsi di fronte l’Opera House… Significa, appunto, vivere in centro, da qualche parte, in qualche via che probabilmente non vi offrira’ niente di speciale, se non il casino di qualche ubriaco sotto casa ogni tanto..

Tenete conto che una stanza SINGOLA in affitto IN CENTRO a Sydney vi costa intorno ai 250$, se non di piu’.. dipende dalla qualita’ dell’edificio e dal quartiere in cui si trova. (A meno che non vi capiti la botta di c**o e troviate un’occasione piu’ unica che rara). Ovviamente ci sono tantissime persone che vivono in centro e non pagano piu’ di 140$, ma significa dividere la propria stanza con una, o due, o piu’ coinquilini. Per carita’, ci sono persone che stanno bene anche cosi’ e non cambierebbero sistemazione neanche morte, e devo dire beate loro! Io invece son sempre stata “fissata” con la privacy e ho sempre voluto una cameretta tutta mia, pur sempre dividendo la casa con altre persone.

Quello che mi fa un po’ ridere di alcune persone che vanno ad abitare in centro e’ il fatto che riguarda i  mezzi pubblici: infatti, prima vanno a vivere in centro e spendono l’ira di Dio per pagare l’affitto, poi si lamentano che non hanno soldi per comprarsi l’abbonamento, perche’ “costa troppo”… Ora, parliamo di sta benedetta “MyMulty” e facciamo 2 conti insieme, cortesemente…

La MyMulty e’ un abbonamento settimanale. Vi consente di usare:

-tutti i treni della vostra zona (che puo’ essere zona 1, 2 o 3, dipende da dove vivete),

-tutti gli autobus di tutta l’area di Sydney, indipendentemente dalla vostra zona,

-tutti i traghetti di Sydney, indipendentemente dalla vostra zona.

Le MyMulty 1 2 e 3 hanno prezzi differenti (circa 10$ di differenza l’una dalla’altra). Tuttavia, se facciamo una media tra i tre prezzi, il risultato e’ 50$. Ora, se pensate che una persona a Sydney guadagna minimo minimo minimo 500$ alla settimana lavorando full time, a me in tutta sincerita’ spenderne 50 alla settimana per il trasporto non sembra una spesa cosi’ esosa… Per un servizio che tra l’altro FUNZIONA, non come in Italia che nonostante tutti i soldi che sborsiamo i treni fanno anche due ore di ritardo! Una cosa del genere qui non esiste! Le poche volte in cui capita che il treno stia fermo 5 minuti per vari motivi (e dico 5 minuti, non 30), la gente inizia gia’ a sbuffare, lamentarsi e mugugnare che il servizio e’ una schifezza, e che vergonga, ecc ecc. E io oviamente sorrido tra me e me, perche’ se penso a che cosa succede in Italia…

Spendere 50$ alla settimana per poter usare TUTTI i treni, TUTTI i bus e TUTTI i traghetti a tutte le ore del giorno e della notte, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 a me sinceramente sta benissimo.

Poi che discorsi, e’ logico che se andate a lavorare come camerieri sottopagati a 12$ l’ora i soldi non vi bastano piu’... Ma allora in quel caso basta cercare un po’ meglio e trovare chi paga qualche dollaro in piu’ all’ora, o contrattare la paga col titolare prima di venire assunti, che qui a quanto pare e’ una cosa normale.

Per quel che mi riguarda, io non sono mai andata ad abitare in centro a Sydney. Sono sempre andata ad abitare a 10-15 minuti di treno (che qui funziona un po’ come la metropolitana) dal centro, e mi son sempre trovata benissimo. Mi domando, e’ sto gran sacrificio farsi 15 minuti di metro al giorno? Secondo me no, e chi come me in Italia e’ stato pendolare per andare all’universita’ o al lavoro sa di cosa parlo…estenuanti ore di treno per arrivare a destinazione, sia all’andata che al ritorno…

Eppure, a volte, quando dico che per arrivare in centro ci metto 15 minuti con la metro/treno, c’e’ ancora gente che mi guarda con due occhi cosi’.  Mah..Forse non sanno che esistono anche libri da leggere, o l’Ipod, o vari giochetti da scaricare sul telefono per ingannare l’attesa...

Ho sempre diviso la casa con 1, 2 o massimo 3 persone e mi sono sempre trovata bene. Ma, cosa piu’ importante, non ho mai, e dico MAI, pagato piu’ di 160$ per una stanza SINGOLA (appunto perche’ non vivevo in centro).

Un’altra cosa che mi fa un po’ ridere e’ la gente che  dice “Eh, ma io voglio vivere in centro perche’ cosi’ sono vicino a tutto e non mi serve neanche l’abbonamento per i mezzi pubblici”…

-Anima mia, se vivi in centro a Castel San Pietro Terme allora si che sei vicino a tutto…ma in centro a Sydney la cosa e’ un po’ diversa, lo sai quant’e’ grande?- Eppure li vedi che scarpinano per chilometri e chilometri, ogni santo giorno, sole pioggia o vento, per andare di qua e di la’… Ma tanto a loro l’abbonamento non serve… :-)

Io sono del parere che camminare dev’essere un piacere. Anch’io tante volte ho cammianto anziche’ prendere il bus per recarmi da qulache parte. Ma era semplicemtne perche’ avevo voglia di muovermi, o perche’ mi piaceva in particolar modo quella zona della citta’ a quell’ora del giorno. E poi ci sono altri quartieri di Sydney che pur non essendo in centro, hanno un fascino unico ed inimitabile.. volete mettere il quartiere di Newtown? O Kirribilli? O Brighton Le Sands?….e ovviamente Leichhardt….il nostro quartieraccio italiano! L’unico dove poter trovare le vere fette biscottate, il vero proscitto crudo fresco, la vera mozzarella e ovviamente i mitici Pan di stelle………………………….. :-D

 

Nel prossimo post parlero’ delle diverse opzioni da scegliere una volta terminato il secondo working holiday Visa.

 

Ebook "Come ho affrontato il trasferimento all'estero"

admin@viviallestero.com Parlano di Noi - Viviallestero.com Chi Siamo - Viviallestero.com Trattamento Dati

Registrati per ricevere la nostra Newsletter

Acquista una SIM Card inglese dall'Italia

Le ultime offerte di lavoro per italiani all'estero

Interviste agli italiani all'estero Richiedi il tuo rimborso delle tasse

Trova gli hotel più economici

Guarda la mia intervista su Rai Italia

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su Rai Italia

Guarda la mia intervista su Rai2

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su Rai2

Guarda la mia intervista su SkyTg24

Guarda l'intervista di Stefano Piergiovanni su SkyTg24 Economia

Attività all'estero

Le migliori scuole di lingua all'estero Studia le lingue straniere online e gratis