A seguito dell’esplosione dei movimenti migratori, i servizi di mediazione linguistica e culturale proliferano in tutto il territorio continentale. Gli interventi di mediazione culturale sono indispensabili per facilitare, orientare e guidare gli immigrati nell’accesso ai servizi socio-sanitari e assistenziali, nell’inserimento scolastico e nelle altre opportunità educativo-formative, nella creazione di condizioni virtuose di confronto e di convivenza positiva tra le diverse etnie presenti in un paese e tra queste e la popolazione autoctona.

Mediatore Culturale

Il mediatore linguistico-culturale deve possedere una vasta serie di competenze: innanzitutto una buona conoscenza sia della lingua del paese ospitante che di quella d’origine delle comunità immigrate; deve conoscere i servizi pubblici e privati presenti sul territorio, con specifico riferimento al settore di inserimento professionale. Deve altresì conoscere bene la cultura del paese d’origine e quella del territorio d’approdo. Deve infine possedere una buona conoscenza delle normative sull’immigrazione nonché conoscere gli aspetti normativi ed amministrativi inerenti il proprio ufficio.

ICOTEA ha inserito, tra i propri percorsi formativi, un Corso Online di Alta Formazione per Mediatore Culturale/Interculturalemonte ore 1500 – la cui fruizione consente di ottenere 60 CFU.

Il piano di studi del corso si articola in lezioni riguardanti i compiti del Mediatore culturale, la comunicazione interculturale, la sociologia dei processi culturali, la lingua inglese, le misure di tutela del migrante, la lingua francese, i sistemi di accoglienza, le letterature inglese e francese, la mediazione culturale verso la scuola, in ambito sanitario e penitenziario, la gestione dei conflitti nella mediazione, il codice etico del mediatore ed altro.

La principale finalità del percorso formativo è quella di creare una figura professionale che sappia agevolare l’accesso ai servizi e alle altre opportunità territoriali da parte degli immigrati, attraverso un’azione di ponte tra servizio e utente straniero, che sappia promuovere interventi informativi e culturali indirizzati alla popolazione ospitante, al fine di evitare l’insorgere di stereotipi negativi o di atteggiamenti di rifiuto e discriminazione.

Il Corso Icotea è parzialmente finanziato mediante Voucher Formativo Finanziato, che consiste in un finanziamento dell’Unione Europea, valido fino al 30/12/2017, che ICOTEA ha ottenuto a copertura parziale dell’importo del Corso. Infatti, l’investimento integrale è euro 999,00, mentre con il Voucher l’investimento previsto diventa di euro 649,00 IVA compresa.

Inoltre, il pagamento è rateizzabile: una prima quota viene versata all’atto di iscrizione (€ 249,00) mentre il saldo (€ 400,00) avviene a fine Corso, senza alcun costo aggiuntivo.

Il Corso Icotea di Alta Formazione Mediatore Culturale/Interculturale è destinato anche a docenti e ad operatori socio-educativi che desiderino lavorare in Istituzioni educative, sociali e culturali.

ICOTEA, E-Learning Institute accreditato al MIUR ai sensi della Direttiva 170/16, ha così creato un percorso formativo specifico, che consente attraverso l’utilizzo di nuovi strumenti e materiali didattici di rendere il processo di apprendimento più efficace e innovativo.

Gli studenti potranno accedere a un portale formativo E-LEARNING, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e seguire le lezioni interamente online, comodamente da casa. Il percorso didattico verrà attivato entro 24 ore successive alla data di iscrizione.

Con Icotea la Mediazione non unisce gli opposti ma fa incontrare degli eguali, sia nei diritti che nei doveri, sia nella lingua che nella cultura.